Menu Principale

Donazione Paypal

Scegli Importo:

MODELLAZIONE ANATOMICA DELL'INCISIVO LATERALE INFERIORE PDF Stampa E-mail
ODONTOIATRIA - ODONTOIATRIA OGGI
Scritto da D.r. PIRRELLI Roberto VERZINO   
Mercoledì 23 Aprile 2014 09:40

MODELLAZIONE ANATOMICA CORONALE

– INCISIVO LATERALE INFERIORE  42 32

 

 

 

 

Superficie vestibolare - incisivo laterale inferiore –

- Terzo medio cervicale –


1 Utilizzare strumenti modellatori PK THOMAS, modellare la zona intorno alla radice, piuttosto stretta e diritta intorno al colletto, a sfinire verso la linea di finitura.

2 Dare convessità nel senso mesio-distale e arrotondare molto le congiunzioni con le superfici laterali.

 

- Terzo medio -

1 Mantenere l’inclinazione assiale aumentando di poco la larghezza di superficie.

2 Dare divergenza nella superficie e rendere piatta la zona centrale.

3 Modellare i contorni a congiunzione laterale quasi angolari.

4 Creare convessità lungo l’asse del dente.

 

- Terzo medio incisale -

1 Modellare in modo da mantenere l’inclinazione e la convessità assiale, continuando ad aumentare di molto

la larghezza di superficie, fino al margine incisale dove si dovrà dare la massima larghezza di superficie nel senso mesio-distale.

2 Dare forma mantenendo piatta la zona centrale, con i contorni laterali ad angolo.

3 Sagomare l’intero margine incisale piatto, mentre gli angoli mesio-vestibolare e disto- vestibolare,modellarli ad angolo retto.

 

Superficie linguale - incisivo laterale inferiore –

- Terzo medio cervicale -


 

1 Utilizzare strumenti modellatori PK THOMAS, modellare la zona intorno alla radice, piuttosto stretta e diritta intorno al colletto, a sfinire verso la linea di finitura.

2 Creare una protuberanza (cingolo) che va restringendosi verso il colletto ed allargarsi verso il terzo medio in modo divergente.

3 Dare convessità nel senso mesio-distale e lungo l’asse del dente e arrotondare molto le zone di congiunzione con le superfici laterali.

 

- Terzo medio –

1 Dare forma aumentando di poco, la superficie in larghezza.

2 Accentuare appena  una concavità al centro della superficie.

3 Modellare delle creste laterali appena abbozzate, che vanno a delimitare la concavità creata.

 

- Terzo medio incisale -

1 Aumentare di molto la superficie in larghezza e renderla piatta, dare la massima larghezza di superficie nel senso mesio-distale.

2 Creare gli angoli mesio-vestibolare disto-linguale ad angolo retto.

 

 

Superficie mesiale - incisivo laterale inferiore –

- Terzo medio cervicale -

 

 

1 Utilizzare strumenti modellatori PK THOMAS, modellare la zona intorno alla radice, piuttosto stretta e diritta intorno al colletto, a sfinire verso la linea di finitura.

2 Congiungere la superficie vestibolare a quella linguale facendo in modo che questa zona risulti più larga nella sua dimensione antero-posteriore.

3 Dare un andamento di contorno piatto, con la zona di congiunzione con la superficie vestibolare

- quasi angolare - mentre la zona di congiunzione con la superficie linguale è leggermente arrotondata.

- Terzo medio -

1 Ottenere nella zona di congiunzione linguale e vestibolare una convessità che dovrà apparire evidente.

2 Modellare in modo convergente la zona di congiunzione linguale e vestibolare, con questa che diventa convessa verso il margine incisale.

3 Creare la zona di congiunzione con la superficie vestibolare quasi angolare, mentre la zona di congiunzione con la superficie linguale leggermente arrotondata.

 

- Terzo medio incisale -

1 Ottenere in questa zona la convergenza delle superfici vestibolare e linguale, creando una zona molto stretta terminante con un angolo.

2 Mantenere la convessità con la modellazione verso il margine incisale.

3 Fissare in questa zona il punto di contatto prossimale.

 

 

Superficie distale - incisivo laterale inferiore –

- Terzo medio cervicale -

 

 

1 Utilizzare strumenti modellatori PK THOMAS, modellare la zona intorno alla radice, piuttosto stretta e diritta intorno al colletto, a sfinire verso la linea di finitura.

2 Modellare in modo da congiungere la superficie vestibolare a quella linguale facendo in modo che questa zona risulti più larga nella sua dimensione antero-posteriore.

3 Dare un andamento di contorno piatto, con la zona di congiunzione con la superficie vestibolare quasi angolare, mentre la zona di congiunzione con la superficie linguale è leggermente arrotondata.

 

- Terzo medio -

1 Modellare in modo da ottenere nella zona di congiunzione linguale e vestibolare una convessità che dovrà apparire evidente.

2 Dare forma convergente nella zona di congiunzione linguale e vestibolare, con questa che diventa convessa verso il margine incisale.

3 Creare la zona di congiunzione con la superficie vestibolare quasi angolare, mentre la zona di congiunzione con la superficie linguale è leggermente arrotondata.

 

- Terzo medio incisale -

1 Ottenere in questa zona la convergenza delle superfici vestibolare e linguale, creando una zona molto stretta terminante con un angolo.

2 Mantenere la convessità con la modellazione verso il margine incisale.

3 Fissare in questa zona il punto di contatto prossimale.

 

 

Superficie margine incisale o bordo libero - incisivo laterale inferiore –

- Soggetto giovane -

 

 

1 Modellare il margine incisale, in modo da rendere uguale il bordo vestibolare con quello linguale.

2 Creare un margine molto stretto.

 

- Soggetto anziano -

1 Ottenere una zona più larga dal bordo vestibolare al bordo linguale.

2 Modellare eventualmente lieve concavità centrali alla superficie.

 

Direttore Responsabile newdentalitalia.it

 

LE INFORMAZIONI PUBBLICATE IN QUESTE PAGINE WEB SONO STATE ELABORATE A PURO SCOPO DIVULGATIVO ED INFORMATIVO, AL DI FUORI DI OGNI E QUALSIASI RAPPORTO PROFESSIONALE CON L'UTENTE ED IL NAVIGATORE, NON DEVONO ESSERE CONSIDERATE CONSULENZA, NON COSTITUISCONO UNA RELAZIONE PROFESSIONISTA-PAZIENTE.

L'UTENTE E' QUINDI ESPRESSAMENTE ED ESPLICITAMENTE TENUTO A NON BASARE LE PROPRIE AZIONI SUI DOCUMENTI INFORMATIVI PRESENTI IN  QUESTO SITO WEB.

SOLO GLI SPECIALISTI IN MEDICINA E CHIRURGIA REGOLARMENTE ABILITATI E GLI SPECIALISTI IN ODONTOIATRIA, POSSONO DETERMINARE, DIAGNOSI - PROGNOSI - TERAPIE INDIVIDUALI.

SI RACCOMANDA PERTANTO DI RIVOLGERSI PER OGNI PATOLOGIA PERSONALE SOLO AGLI SPECIALISTI SOPRAMENZIONATI.

IL SITO WWW.NEWDENTALITALIA.IT NON SI ASSUME NESSUNA RESPONSABILITA' PER CONSEGUENZE DERIVANTI DA UN USO IMPROPRIO DI QUESTO ARTICOLO.

PER ULTERIORI DELUCIDAZIONI CONSULTARE LE NOTE LEGALI DEL SITO WWW.NEWDENTALITALIA.IT

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Ultimo aggiornamento Mercoledì 23 Aprile 2014 10:20
 

COMMENTA L'ARTICOLO DI NEWDENTALITALIA


comments powered by Disqus
© 2013 Il Portale degli Odontoiatri e Odontotecnici Italiani